Crea sito

Decreto Ronchi

Valutazione attuale:  / 2
ScarsoOttimo 
Categoria principale: Educazione ambientale
Categoria: Rifiuti... preziosi
Creato Lunedì, 20 Febbraio 2012 16:00
Ultima modifica il Lunedì, 20 Febbraio 2012 16:00
Scritto da Giorgio Sonnante
Visite: 10664

Per 'Decreto Ronchi' si intende il Decreto Legislativo n. 22 del 5 febbraio 1997 ('Attuazione delle direttive 91/156/CEE sui rifiuti, 91/689/CEE sui rifiuti pericolosi e 94/36/CE sugli imballaggi e rifiuti di imballaggio').

Il Decreto Ronchi recepiva il principio della gerarchia dei rifiuti: bisogna prima prevenire la produzione dei rifiuti, successivamente recuperare.

Forme di prevenzione

Forme di recupero

Forme di smaltimento

Lo smaltimento (messa in discarica e incenerimento) rappresenta solamente l'ultima possibilità dell'intera gestione.

Tre gli obiettivi:

  1. Puntare all'autosufficienza nello smaltimento dei rifiuti urbani negli ambiti territoriali ottimali
  2. Minimizzare i movimenti di rifiuti
  3. Utilizzare le tecnologie più idonee per garantire la protezione dell'ambiente e la salute pubblica

Validità del Decreto

Il Decreto Ronchi oggi non è più in vigore, giacché è stato abrogato dal Decreto Legislativo n. 152 del 2006 (emanato in attuazione della Legge 308/2004). Quest'ultimo decreto dedica la parte IV alle 'Norme in materia di gestione dei rifiuti e di bonifica dei siti inquinati' (articoli 177 – 266).

·    Il reimpiego ed il riciclaggio

·     Le altre forme di recupero per ottenere materia prima dai rifiuti

L’utilizzazione principale dei rifiuti come combustibile o come altro mezzo per produrre energia