Contenuto principale

UE - Direttiva e-Privacy

Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo.

Visualizza Privacy Policy e Note Legali

Hai rifiutato i cookie. Puoi modificare questa decisione.

Hai permesso che i cookies siano salvati sul tuo supporto. Puoi modificare questa decisione.

Un pianeta, cinque mondi

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Tags: Primo Mondo | Quarto Mondo | Quinto Mondo | Secondo Mondo | Terzo Mondo


5_mondi
Clicca per ingrandire.

 

Contenuto

L'immagine presenta i nomi dei principali Stati o delle aree di Stati per ognuno dei mondi. Il grafico si riferisce in particolare alla situazione geopolitica successiva alla caduta del Muro di Berlino, quindi dal 1989 ad oggi. Precedentemente, gli Stati erano organizzati in tre soli "mondi" (Primo, Secondo e Terzo).

Primo Mondo

Comprende gli Stati "liberali" e "liberisti" o "capitalisti". Prima del 1989, erano quelli alleati degli USA.

Secondo Mondo

Comprende gli Stati ex-comunisti, in via di trasformazione economica e di liberalizzazione o di avvio verso il capitalismo. Prima del 1989, erano gli Stati alleati dell'URSS.

Terzo Mondo

Comprende gli Stati in via di sviluppo (PVS = Paesi in via di Sviluppo), cioè quelli che attualmente mostrano molti segnali positivi di industrializzazione e di crescita finanziaria ed economica. Vi sono inclusi i Paesi esportatori di petrolio (Medio Oriente) e di materie prime (non inclusi nei due mondi precedenti: Brasile e Argentina), e i Paesi, anche importatori, con crescita economica dirompente (Cina e India).

Quarto Mondo

Comprende i Paesi che hanno risorse minerarie e che non sono ancora sviluppati, ma potrebbero svilupparsi.

Quinto Mondo

Comprende i Paesi che non hanno risorse economiche e che si prevede non potranno avere uno sviluppo economico nei prossimi decenni.