Contenuto principale

UE - Direttiva e-Privacy

Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo.

Visualizza Privacy Policy e Note Legali

Hai rifiutato i cookie. Puoi modificare questa decisione.

Hai permesso che i cookies siano salvati sul tuo supporto. Puoi modificare questa decisione.

Interpretare un climogramma. Livello 5: individuare i fattori del clima

Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

Secondo caso

Prendiamo ora in esame due città, ancora Taranto e quindi New York. Il climogramma di New York ha un formato diverso (il livello massimo dell'asse sinistro è 150 e non 110), quindi deve essere dimensionato e allineato correttamente per un confronto agevole.

 

climogramma-confronto2

Clicca per ingrandire

 

Esame degli elementi del clima

  1. Andamento delle temperature. Le temperature minime di New York sfiorano lo 0 (0,5° a Gennaio), mentre la massima di Luglio è simile a quella di Taranto. L'arco delle temperature perciò è molto più curvo di quello tarantino. La media delle temperature è 16,6 contro 11,7 (quasi 5° C in meno di media).
  2. Andamento delle precipitazioni. Mentre le precipitazioni tarantine sono tendenzialmente inferiori all'arco delle temperature, con precipitazioni estive modeste, quelle di New York sono superiori ai 70 mm mensili (eccezione a Giugno), con un massimo ad agosto di 129 mm. Il totale delle precipitazioni è 1027 contro 409.

Esame dei fattori del clima: le cause delle differenze climatiche

  1. La differenza di latitudine è di soli 0° 20', l'altitudine è praticamente identica. Dobbiamo escludere questi due fattori.
  2. Da escludere anche la vicinanza al mare (entrambe sono sul mare) e presenza/disposizione dei rilievi: le Murge hanno un'influenza trascurabile su Taranto (è pur vero che impediscono alle correnti settentrionali, più fresche, di raggiungere la città); gli Appalachi sono pure trascurabili su New York (per la loro modesta altezza e per la posizione a Ovest rispetto alla città: la circolazione predominante è da Est).
  3. Scartiamo infine il tipo di mare: Taranto è su un mare interno, il Mediterraneo; New York è invece su un oceano. Genova è su un mare interno ma ha le stesse precipitazioni medie di New York; Los Angeles è su un oceano (il Pacifico), ma riceve meno precipitazioni di Taranto.
  4. Insomma, l'unica possibilità che rende il clima di New York più suscettibile alle correnti fredde (d'inverno) e umide (per tutto l'anno) può essere l'influsso di una corrente marina. In effetti:
    1. la Corrente del Golfo nasce nel Messico e si dirige verso Nord lambendo l'Europa. Anche Taranto risente positivamente di tale corrente calda e umida, che mitiga le temperature invernali ed estive e apporta umidità e precipitazioni. Tuttavia, Taranto è lontana dall'Atlantico, pertanto le precipitazioni sono modeste.
    2. La Corrente del Golfo, una volta raggiunto il Circolo Polare Artico, si raffredda e comincia il movimento inverso, scendendo verso Sud lungo le coste dell'America settentrionale (Corrente del Labrador). New York, in conclusione, è investita da questa corrente fredda, che soprattutto d'inverno procura temperature molto basse ed umidità molto alta. D'inverno è normale che nevichi tanto a New York, e in alcuni anni le precipitazioni nevose sono davvero eccezionali e prolungate.