Contenuto principale

UE - Direttiva e-Privacy

Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo.

Visualizza Privacy Policy e Note Legali

Hai rifiutato i cookie. Puoi modificare questa decisione.

Hai permesso che i cookies siano salvati sul tuo supporto. Puoi modificare questa decisione.

Geografia economica: definizione

Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

Tags: definizione | economia | geografia economica

 

Si tende a confondere la "geografia economica" con la "economia".

Per "economia" si intende quella scienza che studia i fenomeni economici, cioè l'organizzazione necessaria per la produzione o l'utilizzazione di determinate risorse. La geografia economica si collega all'economia, utilizza i dati e le conoscenze economiche, ma le colloca in uno spazio.

Esempio. Possiamo illustrare quali sono i principali prodotti agricoli europei. Poiché si sta facendo un discorso sulla produzione, o sull'organizzazione della produzione, facciamo rientrare questo argomento non nella geografia, ma nell'economia.

Se invece parliamo della localizzazione della produzione agricola, dicendo che in Italia si producono in particolare frumento (al Sud) e frutta (ovunque) ma anche uva (in particolare al Sud e nelle zone collinari del Centro-Nord) e olio (in particolare in Puglia e Veneto), stiamo appunto affrontando un argomento di geografia economica.

In questo blog, si cercherà di presentare e affrontare problemi di geografia economica (con il necessario supporto dell'economia).