Contenuto principale

UE - Direttiva e-Privacy

Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo.

Visualizza Privacy Policy e Note Legali

Hai rifiutato i cookie. Puoi modificare questa decisione.

Hai permesso che i cookies siano salvati sul tuo supporto. Puoi modificare questa decisione.

Territorio: lessico fondamentale

Valutazione attuale:  / 2
ScarsoOttimo 

Tags: altopiano | bassopiano | collina | definizione | depressione | lessico | massiccio | piana | pianura | promontorio | tavolato | tavoliere


Altimetria

Depressione: territorio la cui altezza è inferiore al livello del mare. 

Pianura, Piana, Bassopiano, Tavoliere, Tavolato: territorio compreso nella fascia altimetrica tra 0 e 200/300 m s.l.m.

Collina, Altopiano, Tavolato: territorio compreso nella fascia altimetria tra 200/300 e 600/700 m s.l.m. (a seconda della posizione geografica).

Montagna, Altopiano, Promontorio, Massiccio: territorio con altezza superiore a 600/700 m s.l.m.

Chiarimenti lessicali

La depressione è generalmente pianeggiante. Il mare non inonda tale zona perché delimitato da zone più elevate o da dighe, sbarramenti e simili (esempi: depressione del Mar Caspio, depressione olandese...).

La pianura o piana o tavoliere è un territorio pianeggiante in cui non sono presenti rilievi (oppure sono di minima entità). Il bassopiano è simile alla pianura, ma è circondato da rilievi collinari o montuosi e spesso è di formazione alluvionale.

Il tavolato è di varia interpretazione: per alcuni è un territorio intermedio tra pianura e collina (tra 200 e 400 m.). Per altri è un unico territorio inclinato da 0 a 400 m (tavolato del Deccan, in India).

Per "collina" si intende un territorio ondulato, con zone più alte e avvallamenti, compreso nella fascia altimetrica suddetta. Se oltre i 200/300 m si ha un territorio senza "colline", si utilizza il termine "altopiano", cioè un territorio pianeggiante situato oltre i 200/300m. "Altopiano" è utilizzato anche per i territori di montagna (oltre i 600/700 m).

Riguardo alla montagna, si utilizzano tre parole: "monte" è il singolo rilievo, isolato; "montagna" è un insieme di monti in posizione isolata; "catena montuosa" è un insieme di monti che si estende per una certa lunghezza e larghezza in un territorio più esteso. La parola "promontorio" si utilizza nel caso di una zona montuosa che emerge in una zona circondata dal mare o da pianura (ad esempio: Promontorio del Gargano); la parola "massiccio" infine identifica una zona montuosa isolata rispetto ad altre circostanti (Massiccio del Gennargentu in Sardegna, Massiccio Centrale in Francia, ecc.).

Colori convenzionali

Le parole qui sopra sono evidenziate con i colori tipici utilizzati nelle carte geografiche.