Contenuto principale

UE - Direttiva e-Privacy

Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo.

Visualizza Privacy Policy e Note Legali

Hai rifiutato i cookie. Puoi modificare questa decisione.

Hai permesso che i cookies siano salvati sul tuo supporto. Puoi modificare questa decisione.

Pianure: Europa

Valutazione attuale:  / 12
ScarsoOttimo 

Ascolta l'articolo!Opzione DSA: Per ascoltare, seleziona il testo desiderato e poi clicca il pulsante qui sotto.

(oppure clicca qui e leggi la guida)

Tags: carta geografica | Europa fisica | pianura

Chiarimenti lessicali

Per distinguere il significato delle parole (pianura, bassopiano...) vedi qui.

Dividiamo l'Europa in fasce

E' possibile dividere l'Europa in tre fasce longitudinali (orizzontali):

  1. fascia settentrionale: è una fascia montuosa, caratterizzata dalla presenza di catene di altitudine poco elevata (sono montagne antiche erose dagli agenti esogeni);
  2. fascia centrale: è la fascia che ci interessa, giacché qui si trovano le pianure più estese;
  3. fascia meridionale: è la fascia montuosa per eccellenza, in cui ci sono le catene montuose più elevate del continente.

La carta geografica mostra fattivamente la divisione descritta.

Europa: distribuzione delle pianureClicca per ingrandire

La fascia delle pianure più estese

La fascia centrale è quella caratterizzata dalle pianure. Se ne identificano tre: da Ovest ad Est, troviamo

  • il Bassopiano Francese (Francia e Benelux)
  • il Bassopiano Germanico (Olanda, Germania, Polonia)
  • il Bassopiano Sarmatico (Russia e Stati ex-URSS).

La pianura più estesa è il Bassopiano Sarmatico.

Perché tre pianure e non una sola?

Se osserviamo la carta geografica, possiamo notare che in realtà si individua un'unica pianura che, lungo i mari (Oceano Atlantico, Mar del Nord, Mar Baltico), si estende dai Pirenei ai Monti Urali, allargandosi sempre più fino all'enorme pianura russa. Perché allora diciamo che ci sono tre pianure e non una sola?

Le motivazioni sono varie.

  • Causa fisica: un fiume divide il territorio in distinte zone.
    • Tra il Bassopiano Francese e quello Germanico, troviamo il Reno, uno dei fiumi più importanti dell'Europa occidentale. Questo fiume divide le pianure in due aree differenti anche dal punto di vista fisico e climatico (nonché culturale e politico)
    • Tra il Bassopiano Germanico e quello Sarmatico, troviamo in particolare il fiume Vistola, che divide la zona germanica (caratterizzata dalla presenza di rilievi a Sud) da quella russa (caratterizzata da pianura e modesti altipiani).
  • Causa umana: la storia, la cultura (lingua, religione, tradizioni...) tra una zona e l'altra sono differenti e quindi consigliano di individuare dei limiti.
    • La storia della Francia ha subito sorti diverse da quella della Germania. Diverse sono anche lingua, religione e tradizioni.
    • La storia della Germania ha coinvolto spesso quella della Polonia, con notevoli scambi culturali, linguistici, religiosi.

Le pianure minori

Pianure minori si ritrovano nella fascia meridionale (n. 3 nella carta geografica):

  • la più estesa è la Pianura Padano-Veneta,
  • seguita dalla Valacchia
  • e dalla Pianura Ungherese (zona danubiana).

Le depressioni

Da rilevare che l'Olanda e la zona del Mar Caspio costituiscono una depressione, cioè un territorio al di sotto del livello del mare.

Vota il sito!

Clicca qui: con un voto puoi contribuire a questo sito gratuito, che ha dei costi di mantenimento e richiede tempo per la redazione e l'aggiornamento. Grazie!