Contenuto principale

UE - Direttiva e-Privacy

Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo.

Visualizza Privacy Policy e Note Legali

Hai rifiutato i cookie. Puoi modificare questa decisione.

Hai permesso che i cookies siano salvati sul tuo supporto. Puoi modificare questa decisione.

Pianure: origine

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Tags: cause | origine | pianura

 

Le pianure si sono formate e si formano per varie cause:

  • pianure di origine alluvionale: la forza dell'acqua ha una capacità erosiva. Le piogge, la neve, il ghiaccio esercitano questa funzione sui monti e sulle colline. L'acqua trasporta i detriti che si formano con questa erosione dall'alto verso il basso. I detriti si accumulano alla fine del percorso del fiume o si trasferiscono in altri fiumi. Nel tempo questi detriti, accumulandosi, formano nuovi terreni, prima paludosi, poi più alti e quindi fertili. Le pianure alluvionali si estendono ed ingrandiscono con il tempo (a meno che la forza del mare le eroda a sua volta).
  • pianure di origine vulcanica: i vulcani eruttano materiale allo stato liquido o semisolido che si muove dal cono vulcanico verso la base ed il territorio circostante o perfino aree marine. L'accumulazione ed il raffreddamento di questi materiali provoca la nascita e l'estensione delle pianure, generalmente molto fertili per la presenza di metalli e minerali.
  • pianure da sollevamento: i movimenti della crosta terrestre causano l'abbassamento o il sollevamento del suolo. Nel caso del sollevamento, antichi territori che si trovavano sotto il mare sono stati portati in superficie, generando pianure prima aride per la presenza del sale, poi fertili.