Contenuto principale

UE - Direttiva e-Privacy

Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo.

Visualizza Privacy Policy e Note Legali

Hai rifiutato i cookie. Puoi modificare questa decisione.

Hai permesso che i cookies siano salvati sul tuo supporto. Puoi modificare questa decisione.

Le città più popolose del mondo: considerazioni

Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

Tags: 2008 | ambiente antropico | città | città popolose | confronto | natalità | Paesi in Via di Sviluppo | popolazione

 

Quali sono le città più popolose del mondo? Non è facile dirlo:

  • non tutti gli Stati rilevano la popolazione;
  • non tutti lo fanno con la stessa frequenza;
  • non tutti lo fanno con la stessa metodologia;
  • non tutti lo possono fare (perché non hanno gli stessi strumenti di rilevazione o perché non possono raccogliere le dichariazioni, spesso volutamente omissive per evitare sanzioni, persecuzioni, ecc.).

Poste queste premesse, è bene anche considerare che i dati demografici che ritroviamo nei testi o su Internet sono spesso differenti: se cercassimo la popolazione di New York al 31 dicembre 2008 su più fonti, non avremmo lo stesso risultato.

Inoltre, dovremmo considerare la sola città di New York o l'intero agglomerato urbano (con tutte le città-satellite)?

Poste queste doverose premesse, questo articolo ha una finalità: rispondere alla domanda "Quali sono le città più popolose del mondo?" da una particolare ottica: non scientifica ed esattamente demografica, ma prettamente geografica. L'articolo, cioè, tenderà a dimostrare:

  • dove si trovano le città più popolose del mondo;
  • quali considerazioni si possono trarre da questo.

Prima fase: collocazione

Prima di tutto, occorre una ricerca su testi geografici o su altre fonti. Qui, per comodità, utilizziamo una fonte facilmente accessibile, la classifica di Wikipedia (http://it.wikipedia.org/wiki/Lista_di_citt%C3%A0_del_mondo_per_popolazione).

In secondo luogo, dobbiamo localizzare le città. Occorre una carta geografica su cui collocare ogni punto indicato. Qui ho costruito con Marble due carte geografiche (più oltre spiegherò perché proprio due e non una sola).

Le carte possono essere utilizzate liberamente, con la preghiera di citare la fonte.

10 citta popolose mondoClicca per ingrandire

20 citta popolose mondoClicca per ingrandire

Abbiamo risposto alla prima domanda: quali sono e dove si trovano le città più popolose del mondo.

Seconda fase: considerazioni

Per arrivare ad alcune conclusioni, compiliamo una tabella in cui evidenziare quante città per ogni continente sono presenti in ognuna delle due carte (con la percentuale).

  Prime 10 città Prime 20 città
Africa 1 (10%) 3 (15%)
America del Nord - 2 (10%)
America del Sud 1 (10%) 3 (15%)
Asia 6 (60%) 9 (45%)
Australia - -
Europa 2 (20%) 3 (15%)

 

Come si vede, l'Asia è il continente con il maggior numero di città popolose (metropoli), seguita da Africa, America del Sud ed Europa e infine dall'America del Nord. Altre considerazioni possono essere relative agli Stati: in Asia, 2 metropoli sono cinesi, 2 indiane, altre 4 dell'area pacifica. Altre considerazioni, infine, sono relative al territorio e alle zone climatiche: gran parte delle città popolose si trova in pianura e nella zona battuta dai monsoni. Ciò indica che la localizzazione delle città è determinata innanzitutto da esigenze economiche (le pianure consentono l'agricoltura, la facilità di spostamento, l'impianto di industrie, ...) e alimentari (l'agricoltura permette alti rendimenti soprattutto dove vi sono precipitazioni e terreni molto fertili: appunto, le pianure alluvionali asiatiche). In fondo, la storia inizia proprio con le grandi civiltà fluviali in Cina, in India, in Mesopotamia, in Egitto.

Se consideriamo l'urbanizzazione, Europa e America del Nord sono i continenti più urbanizzati (oltre il 70% della popolazione risiede in città). Ma le città occidentali si stanno spopolando a favore dei centri minori, e la popolazione non è in aumento (semmai, avviene un lento calo demografico). Asia, Africa e America del Sud, invece, dal 1950 ad oggi sono andati incontro a due fenomeni paralleli: netto aumento demografico e massiccia urbanizzazione. Ecco perché in 60 anni sono cresciute città che prima erano poco popolose e perché la loro crescita è ancora in atto.

Infine, negli anni Cinquanta, le città più popolose del mondo erano proprio in Europa e nell'America del Nord (Paesi occidentali). Oggi, invece, le parti si sono invertite: gli Stati occidentali non detengono più il primato, anzi, le classifiche cambiano sempre più a favore dei Paesi in via di sviluppo (in particolare di quelli asiatici, latinoamericani e quindi africani). Solamente Tokyo era e rimane una delle città più popolose. Ma questo argomento (con le relative considerazioni) sarà affrontato in un altro articolo.