Contenuto principale

UE - Direttiva e-Privacy

Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo.

Visualizza Privacy Policy e Note Legali

Hai rifiutato i cookie. Puoi modificare questa decisione.

Hai permesso che i cookies siano salvati sul tuo supporto. Puoi modificare questa decisione.

Il congiuntivo nelle proposizioni subordinate

Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

Tags: congiuntivo | proposizione dipendente | proposizione subordinata | tempo | uso

Schema

La spiegazione dello schema è più oltre.

Tempo della reggente

Tempo della subordinata (al congiuntivo)

PRESENTE o FUTURO

PRESENTE

per contemporaneità

o posteriorità

PASSATO

per anteriorità

PASSATO

IMPERFETTO

per contemporaneità

o posteriorità

TRAPASSATO

per anteriorità

Spiegazione

  • Occorre dividere correttamente la reggente dalla subordinata.
  1. Si intenda per reggente sia una principale, sia una coordinata, sia una subordinata.
  • Analizzare il tempo della reggente. Per "presente" si intende il presente di qualsiasi modo (indicativo, congiuntivo, condizionale, imperativo, infinito, participio, gerundio); per "futuro" il futuro semplice; per "passato" qualsiasi tempo del passato (per l'indicativo: passato prossimo o remoto, imperfetto, trapassati; per il congiuntivo: passato, imperfetto, trapassato; altri modi: passato).
  • Nella subordinata, utilizzare il verbo al congiuntivo solamente se l'azione indica dubbio, ipotesi.
  1. Utilizzare il PRESENTE CONGIUNTIVO se l'azione della subordinata è contemporanea o posteriore a quella di una reggente che abbia il tempo presente.
  2. Utilizzare il PASSATO CONGIUNTIVO se l'azione della subordinata è anteriore a quella di una reggente che abbia il tempo presente.
  3. Utilizzare l'IMPERFETTO CONGIUNTIVO se l'azione della subordinata è contemporanea o posteriore a quella di una reggente che abbia il tempo passato.
  4. Utilizzare il TRAPASSATO CONGIUNTIVO se l'azione della subordinata è anteriore a quella di una reggente che abbia il tempo passato.

Esempi

Seguono quattro esempi di frase, contenuti nella tabella nello stesso ordine di quella in alto

Tempo della reggente

Tempo della subordinata (congiuntivo)

 

(in questo stesso momento: contemporaneità)

(in un tempo precedente quello passato: anteriorità)

Penso/Voglio pensare...

(in questo momento)

che tu comprenda bene

che tu abbia compreso

Ho pensato/pensavo/pensai/Avrei preferito...

(nel passato)

che tu comprendessi bene

che tu avessi compreso