Contenuto principale

UE - Direttiva e-Privacy

Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo.

Visualizza Privacy Policy e Note Legali

Hai rifiutato i cookie. Puoi modificare questa decisione.

Hai permesso che i cookies siano salvati sul tuo supporto. Puoi modificare questa decisione.

Il punto e virgola

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Tags: apprendere | imparare | punto e virgola | regole | scrittura

Funzione 1: Articolare il discorso

1. Il punto e virgola  si mette all'interno del periodo, però serve a dividere il periodo in pezzi generalmente più grandi e dotati di una certa "autonomia". In genere si tratta di proposizioni indipendenti.

È nato e vissuto a Roma, nel popolare quartiere Monti; il padre, barbiere in via dei Serpenti, gli ha insegnato che un libro è più importante di una pagnotta.

 

2. Se non voglio utilizzare il punto, ma un segno di punteggiatura diverso (per continuare il periodo e non interromperlo), e contemporaneamente cambia il soggetto delle frasi che lo compongono, si deve utilizzare il punto e virgola prima della seconda frase.

Nella frase riportata al punto 1, il soggetto della seconda frase (il padre) è differente da quello della prima (il figlio).


3. Stando ferma la regola n. 1 riportata qui, è obbligatorio il punto e virgola per separare i pezzi di una serie, quando essi hanno una certa lunghezza (e hanno al proprio interno delle virgole). In questo modo, si riproduce fedelmente la struttura della classifica o dell'elenco complesso, dando sicuri punti di riferimento al lettore.

Dopo la settima giornata di campionato, la classifica è la seguente: Milan, punti 12; Inter, punti 10; Juventus e Roma, punti 9.

In caso di fuga di gas, procedere come segue: innanzitutto, staccare il contatore elettrico; successivamente, aprire le finestre; quindi, abbandonare lo stabile; infine, chiamare i vigili del fuoco.