Contenuto principale

UE - Direttiva e-Privacy

Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo.

Visualizza Privacy Policy e Note Legali

Hai rifiutato i cookie. Puoi modificare questa decisione.

Hai permesso che i cookies siano salvati sul tuo supporto. Puoi modificare questa decisione.

Nazione, Stato, Stato nazionale

Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

Tags: monarchia nazionale | Nazionalismo | nazione | Stato | Stato nazionale

Etimologia

Nazione deriva dal latino "natio, nationis", che significa "nascita, generazione" e, per estensione, "popolo".

Definizione

In base all'etimologia, con "nazione" si intende "il complesso delle persone che hanno comunanza di origine, di lingua, di storia e che di tale unità hanno coscienza, anche indipendentemente dalla realizzazione in unità politica" (Treccani).

Nazione e Stato

Il concetto di "nazione" ha due valenze:

  1. accezione di "popolo" (valenza etnica e culturale).
    • Una "nazione" senza "Stato" compresa in un altro "Stato". Si verificano molti casi in cui un popolo non ha raggiunto ancora l'unificazione o l'indipendenza. Ad esempio, attualmente i kosovari sono una nazione in quanto popolo, ma non sono uno Stato perché non sono riconosciuti come tali. Può esistere quindi una nazione senza che esista uno Stato.
    • Una "nazione" divisa in più "Stati". Nel mondo, non è raro che un popolo non abbia raggiunto l'autonomia e sia diviso in più Stati. Possiamo ricordare, ad esempio, i curdi: il loro territorio (identificato come "Kurdistan") è diviso tra Turchia, Iraq, Iran, Siria.
  2. accezione di "Stato" (valenza politica). Una "nazione" coincidente con uno "Stato". Molti sono i popoli che hanno fondato uno Stato autonomo e unitario: Francia, Gran Bretagna, Italia, ecc. In quest'ultimo caso, possiamo adottare i seguenti nomi:
    • Stato ("territorio o paese che, retto da un determinato governo, è sottomesso a una medesima legge politica e ordinato in un organismo politico" (Treccani);
    • Nazione (con la "N" maiuscola perché con "Nazione" si intende anche lo Stato)
    • Stato-Nazione
    • Stato nazionale (uno Stato abitato da un popolo legato dalle stesse tradizioni, dalla stessa cultura, dalla stessa lingua...).

Nascono prima le nazioni o gli Stati?

Non è come la storia dell'uovo e della gallina. Semplicemente, possono succedere due cose:

  1. Ci sono Stati che costruiscono nazioni. Le monarchie nazionali formatesi tra Medioevo ed Età moderna (Portogallo, Spagna, Francia, Inghilterra) sono esempi di Stati che hanno formato le nazioni: in questi Stati esistono molte diversità culturali (in Francia ci sono ancora oggi bretoni, provenzali, occitani...; in Spagna ci sono catalani, baschi, galiziani...) ma un'unica identità nazionale che si è andata formando nel tempo, anche attraverso l'imposizione di usi e costumi.
  2. Ci sono nazioni che costruiscono Stati. Gli Stati nazionali moderni, nati dopo la Rivoluzione Francese (Grecia, Italia, Germania, tutti gli Stati dell'Europa orientale...), sono esempi di nazioni politicamente divise che hanno raggiunto l'unificazione nazionale. L'identità nazionale è precedente la costituzione dello Stato.

Stato nazionale e Monarchia nazionale: c'è differenza?

Prima di tutto rinvio al link "monarchia nazionale". Lo Stato nazionale è una riproposizione della monarchia nazionale? O è un'idea nuova? La risposta è possibile con uno schema ragionato.

Monarchia nazionale
Stato nazionale
Periodo storico Tra il 1350 e il 1650 circa Dalla Rivoluzione Francese in poi (ma le "monarchie nazionali" sono anche "Stati nazionali").
Attori La monarchia nazionale viene generalmente fondata per l'azione di un re o delle classi dominanti (generalmente la nobiltà). Lo Stato nazionale viene generalmente fondato per l'azione del popolo o dei suoi rappresentanti (generalmente parte della borghesia).
Cause della fondazione Le monarchie nazionali vengono fondate dai governanti per controllare meglio il territorio attraverso l'unificazione di lingua, norme, cultura... Attraverso l'autodeterminazione (ogni popolo deve scegliere da sé come amministrare il proprio territorio), gli Stati nazionali vengono fondati dai popoli per raggiungere l'omogeneità etnico-culturale e per esercitare la sovranità popolare.

Nazione e Nazionalismo

Perché il concetto di "nazione" si afferma proprio a partire dalla Rivoluzione Francese? E perché nell'Ottocento e soprattutto nel Novecento nascono decine di Stati nazionali? E perché a fine Ottocento si afferma il Nazionalismo?

La risposta in un prossimo articolo.