Contenuto principale

UE - Direttiva e-Privacy

Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo.

Visualizza Privacy Policy e Note Legali

Hai rifiutato i cookie. Puoi modificare questa decisione.

Hai permesso che i cookies siano salvati sul tuo supporto. Puoi modificare questa decisione.

La repubblica parlamentare: schema costituzionale

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Tags: Governo | mappa concettuale | mappe concettuali | organizzazione costituzionale | Parlamento | potere esecutivo | potere giudiziario | potere legislativo | Presidente della Repubblica | repubblica parlamentare

La repubblica parlamentare è così definita poiché il sistema costituzionale è organizzato intorno alla centralità del Parlamento. Esso viene eletto direttamente dai cittadini. Da esso ed intorno ad esso si avvia e si svolge tutta l'attività democratica dello Stato, con le dovute distinzioni e separazioni.

Montesquieu, filosofo del 1700, aveva teorizzato che tre sono i poteri dello Stato: potere legislativo, potere esecutivo, potere giudiziario. Le Costituzioni moderne e contemporanee si basano su questa separazione e prevedono, pertanto, un organo politico per ognuno dei poteri.

Nella repubblica parlamentare, tuttavia, occorre che i tre poteri vengano tenuti insieme da qualcuno, per evitare che i tre poteri rimangano sempre separati e che non perseguano l'interesse comune dei cittadini. La figura che unifica questi tre organi è il Presidente della Repubblica: eletto dal Parlamento, unifica in sé funzioni rappresentative di ognuno dei poteri. Ed ognuno dei poteri non potrebbe funzionare se non ci fosse il Presidente della Repubblica.

La mappa concettuale successiva sintetizza l'organizzazione costituzionale della repubblica parlamentare, tentando una sintesi tra le possibili forme che essa può assumere nei vari luoghi. Infatti, in ogni Stato europeo la Costituzione prevede norme e forme diverse, a seconda dell'intenzione dei padri costituzionali. Pertanto, la mappa concettuale si basa soprattutto sulla Costituzione italiana, che a noi preme di più, accennando ad altre possibilità presenti in altre Costituzioni.

Nella parte destra della mappa è compresa una sintesi del pensiero di Montesquieu. Tale sintesi funge anche da legenda per i colori utilizzati. Il rosa, non indicato nella mappa, sta ad indicare ciò che concerne la figura del Presidente della Repubblica.

Repubblica parlamentare-ridClicca per ingrandire