Contenuto principale

UE - Direttiva e-Privacy

Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo.

Visualizza Privacy Policy e Note Legali

Hai rifiutato i cookie. Puoi modificare questa decisione.

Hai permesso che i cookies siano salvati sul tuo supporto. Puoi modificare questa decisione.

La Guerra dei Cento Anni (1337-1453)

Valutazione attuale:  / 3
ScarsoOttimo 

Tags: Guerra dei Cento Anni | Medioevo | monarchia feudale | monarchia nazionale | scheda evento

Stati coinvolti

Francia e Inghilterra (attenzione: non "Gran Bretagna")

Data di inizio

1337

Data di fine

1453 (durata: 117 anni)

Cause della guerra

Causa apparente: guerra di successione al trono di Francia. La dinastia reale francese si è estinta con Carlo IV (morto nel 1328). Reclamano il trono due contendenti: uno francese (Filippo IV di Valois), uno inglese (Edoardo III, parente di Filippo il Bello).

Causa reale: L'Inghilterra possiede dei feudi in terra di Francia (Francia Meridionale o Acquitania). Il controllo della corona di Francia consentirebbe di unificare tutta la Francia sotto il suo potere.

I Francesi, ovviamente, comprendono le aspirazioni inglesi e impediscono la salita al trono del re inglese.

Contesto

La guerra si situa nel contesto particolare del 1300. Sono da tenere presente da una parte la crisi economica che attanaglia tutti gli Stati, dall'altra la fase di passaggio dalla monarchia feudale alla monarchia nazionale.

Fasi

La guerra è lunga e complessa. In realtà, non si combatte per tutti i 116 anni: a periodi di guerra si alternano periodi di pace.

La guerra si divide in 4 fasi. Nelle prime tre fasi, concluse nel 1415, vince l'Inghilterra, tanto che nel 1428 il re inglese Enrico VI unifica i due regni sotto un'unica corona. Ma la comparsa di Giovanna d'Arco costituisce una novità imprevista: ella infatti sollecita ardentemente i Francesi a reagire. Infatti, lentamente i Francesi riprendono la Francia, fino a cacciare definitivamente gli Inglesi dal territorio.

Analisi molto dettagliata della guerra in Wikipedia.

Eventi principali

Le principali battaglie:

  • battaglia di Crécy (1346)
  • battaglia di Poitiers (1356)
  • battaglia di Azincourt (1415)

Cronologia molto dettagliata: qui.

Stati vincitori

Prima l'Inghilterra, ma poi definitivamente la Francia.

Patti conclusivi

Trattato di Picquigny (1475).

Conseguenze

Queste le principali conseguenze della guerra:

  • l'Inghilterra perde tutti i possedimenti in Francia, mantenendo solo Calais. Da questo momento, incomincia "l'isolazionismo" inglese, cioè la creazione di interessi economici e culturali diversi da quelli tipici dell'Occidente europeo e al di fuori del continente europeo;
  • in Inghilterra si apre una fase di crisi, con la Guerra delle Due Rose;
  • in Francia si afferma definitivamente la monarchia nazionale, attraverso l'unificazione del territorio sotto un unico monarca e l'adozione di un'unica lingua e cultura;
  • l'uso delle armi e la lunghezza della guerra riducono la Francia ad un cumulo di macerie: i campi sono abbandonati, l'agricoltura è in ginocchio, la popolazione è impoverita, la demografia è in crisi;
  • il Ducato di Borgogna accresce notevolmente i propri possedimenti ed il proprio prestigio, ponendosi in alternativa al potere del re di Francia.