Contenuto principale

UE - Direttiva e-Privacy

Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo.

Visualizza Privacy Policy e Note Legali

Hai rifiutato i cookie. Puoi modificare questa decisione.

Hai permesso che i cookies siano salvati sul tuo supporto. Puoi modificare questa decisione.

La Guerra delle Due Rose (1455-1485)

Valutazione attuale:  / 2
ScarsoOttimo 

Tags: guerra delle Due Rose | Inghilterra | monarchia feudale | monarchia nazionale | scheda evento

Stati coinvolti

Inghilterra (attenzione: non "Gran Bretagna")

Data di inizio

1455

Data di fine

1485 (durata: 31 anni)

Cause della guerra

Causa apparente: incapacità della dinastia regnante di affrontare e vincere la Francia nella Guerra dei 100 anni.

Causa reale: successione al trono e consolidamento del potere da parte di una delle due famiglie in lotta (York e Lancaster). La guerra prende il nome dalle rose, una bianca, l'altra rossa, presente negli stemmi delle due famiglie.

Contesto

La guerra si situa nel contesto venutosi a determinare dopo la sconfitta inglese nella Guerra dei 100 Anni e la perdita dei territori in Francia.

Fasi

La guerra è costituita da un alternarsi di vittorie, ora degli York, ora dei Lancaster. Poiché ci si rende conto che il continuo alternarsi di vittorie potrebbe portare alla lunga la guerra, alla fine ci si accorda attraverso un matrimonio: Enrico VII Lancaster sposa Elisabetta di York, suggellando il potere di entrambe le famiglie.

Analisi molto dettagliata della guerra in Wikipedia.

Eventi principali

Difficile ricordare tutti gli eventi.

Stati vincitori

E' una guerra civile, pertanto non ci sono Stati vincitori.

Patti conclusivi

Il matrimonio costituisce il patto conclusivo tra le due famiglie.

Conseguenze

Queste le principali conseguenze della guerra:

  • l'Inghilterra diventa una monarchia nazionale, poiché tutti gli inglesi si riconoscono in un unico re;
  • il potere della casa regnante aumenta anche per l'estinzione o lo sterminio di molte famiglie nobili che si opponevano alla crescita del potere regale.