Contenuto principale

UE - Direttiva e-Privacy

Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo.

Visualizza Privacy Policy e Note Legali

Hai rifiutato i cookie. Puoi modificare questa decisione.

Hai permesso che i cookies siano salvati sul tuo supporto. Puoi modificare questa decisione.

Unità d'Italia e Unificazione tedesca: confronto

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Tags: Germania | Ottocento | Risorgimento | storia italiana | unificazione | unità | unità italiana

Introduzione

La seguente tabella propone un confronto tra eventi e risultati dell'Unità d'Italia (1859-1870) e dell'Unificazione tedesca (1862-1871) (per la differenza tra Unità e Unificazione: vedi qui).

La tabella evidenzia in particolare le differenze tra gli eventi (modalità di Unità o di Unificazione), molto più complessi per l'Italia, e tra i contributi socio-politici. L'Unità d'Italia, infatti, è il risultato del contributo di diverse classi sociali e di diverse idee politiche (dalla Destra alla Sinistra), mentre in Prussia l'Unificazione si avvale solamente del contributo forte e deciso della Destra. I risultati (Conseguenze), pertanto, sono nettamente differenti: in Italia permane la frammentazione sociale e politica, nonché economica; la Prussia, al contrario, diventa prepotentemente il centro di una serie di alleanze e di eventi che influiranno su tutta l'Europa, conducendo alla Prima Guerra Mondiale (in cui il contributo italiano, d'altronde, non mancherà).

Tabella di confronto

Confronto tra Unità d'Italia e Unificazione tedesca
Voce di confrontoItaliaPrussia
Tipo di governo Monarchia costituzionale Monarchia costituzionale, dal 1871 Impero (Secondo Reich)
Monarca Vittorio Emanuele II Guglielmo I
Capo del governo Cavour. Poi si succedono vari governi della Destra storica (1861-1876) e della Sinistra (dal 1876) Bismark (fino al 1890)
Modalità di Unità
o di Unificazione
1859: Seconda Guerra d'Indipendenza

1860: Spedizione dei Mille

1860: Incontro a Teano

17/3/1861: Proclamazione del Regno d'Italia

1865: Capitale da Torino a Firenze

1866: Terza Guerra d'Indipendenza [alleanza con la Prussia]

1870: Presa di Roma

1862: Bismarck diventa cancelliere

1866: Guerra contro l'Austria (Sadowa) [alleanza con l'Italia]

1870: Guerra franco-prussiana (Sedan)

1871: Proclamazione del Secondo Reich

Contributi
socio-politici
  • Monarchici: Vittorio Emanuele II. Risultati:
    • Conservano la monarchia
  • Liberali moderati: Cavour. Risultati:
    • Alleanze internazionali
    • Riforme economiche in Piemonte
    • 2° Seconda Guerra d'Indipendenza
    • 3° Seconda Guerra d'Indipendenza
    • Presa di Roma
  • Repubblicani mazziniani: Ciro Menotti, Garibaldi. Risultati:
    • Rivolte
    • Spedizione dei Mille e liberazione del Sud
    • Tentativi di prendere Roma
    • Presa di Roma
  • Monarchici: Guglielmo I
  • Conservatori: Bismarck, aristocratici, borghesi
Conseguenze

Non si realizza l'unità politica e sociale. Esempi: divisione tra Nord e Sud (sociale, economica); manca una lingua comune; brigantaggio; mafia.

Il Nazionalismo in Italia comincia a svilupparsi intorno al 1890.

Nazionalismo, Imperialismo