Crea sito

Guerra: offensiva o difensiva

Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 
Categoria principale: Storia
Categoria: Linguaggio
Creato Sabato, 23 Ottobre 2010 20:14
Ultima modifica il Lunedì, 27 Maggio 2013 16:28
Scritto da Giorgio Sonnante
Visite: 12019

Tags: guerra | guerra difensiva | guerra offensiva

Se la guerra è un conflitto tra due parti, si possono avere due diversi punti di vista per ogni guerra.

Il primo punto di vista è dello Stato che dichiara la guerra: in questo caso, ci possono essere tanti elementi che portano a rivendicare un territorio, un diritto, una prerogativa che porta ad attaccare un "nemico" per ristabilire una situazione di legittimità. E' il punto di vista di chi "attacca". In questo caso abbiamo una guerra "offensiva".

La stessa guerra è però visibile da un secondo punto di vista, quello dello Stato che subisce un'aggressione. Le stesse cause dello Stato aggressore vengono ribaltate e viste al contrario: la rivendicazione del territorio è illegittima, il diritto altrui è invece un proprio diritto, la prerogativa è inesistente eccetera. La guerra diventa necessariamente "difensiva".

Ogni guerra ha sempre questi due punti di vista: entrambi i contendenti si ingegnano a cercare motivazioni coerenti che all'esterno facciano prevalere la propria tesi, così da convincere altri Stati ad allearsi. E spesso le alleanze non sono motivate dalla giustizia, ma dall'opportunità.

Per essere precisi, si definisce guerra "offensiva" quella dichiarata e portata avanti dallo Stato che attacca per primo, difensiva quella dello Stato che si difende. Le parole dunque non hanno una connotazione morale: una guerra offensiva può essere giusta o sbagliata a seconda dei casi. Rimane in sospeso la questione se la guerra è davvero giusta, anche se difensiva...